sabato 18 aprile 2009

ricordo


Rispolverando il mio vecchio diario, ho trovato questo piccolo dipinto, fatto a scuola nell'ora di Ed. Artistica, qualche giorno dopo il terremoto nel Friuli. Avevo quasi 12 anni, e per la prima volta ho capito quanto deve essere duro perdere una casa, dei famigliari e ricominciare a vivere. Allora ho vissuto con partecipazione, benchè a distanza, tutte le vicissitudini di quella gente, ma adesso, quando in TV vedo le stesse identiche immagini, cambio canale!

3 commenti:

Jasna ha detto...

rende l'idea.... la pittura come qualsiasi forma espressiva incentrata tra colori e forme ...credo rimanga un grosso antidoto contro ogni male.....

Jasna ha detto...

eccoti qui... ricordavo di averti lasciato un commento! non hai più dipinto niente?

rob ha detto...

ciao Frida, grazie di essere venuta sul mio blog e per ... l'incoraggiamento!
La tua pittura è molto calda e mi ricorda qualcosa...
Verrò spesso a trovarti, bye.
Rob